Cattedrale di Granada

La Cattedrale di Granada è una visita imprescindibile da fare in città, ed un luogo dove sentirsi immersi nell'arte allo stato puro. La mirabile fusione di stili, le sue dimensioni e la sua incredibile facciata vi cattureranno dal primo momento. 

Situata in pieno centro città, a pochi metri dalla Madraza, la Cattedrale di Granada è uno dei monumenti più imponenti della città e capolavoro del Rinascimento spagnolo

Storia della Cattedrale

Dopo la conquista di Granada da parte dei Re Cattolici nel 1492, la città acquisì un aspetto sempre più cristiano grazie alle varie costruzioni commissionate dai monarchi, il cui progetto più ambizioso era la realizzazione di una grande cattedrale gotica con una cappella reale che accogliesse i resti di Isabella e Ferdinando.  

Sebbene la sua costruzione fosse prevista per l'anno 1506, la morte improvvisa della regina obbligò la realizzazione prioritaria della Cappella Reale, per dare alla sovrana una degna sepoltura. Ciò ritardò la costruzione della Cattedrale di Granada di quasi vent'anni. 

Quando le prime fondamenta vennero erette sull'antica moschea grande di Granada, la morte del'architetto principale convinse Diego de Siloé a prendere le redini del progetto, cambiando totalmente il disegno anteriore con un modello di cattedrale rinascimentale. 

Siloé, responsabile anche della costruzione del Monastero di San Girolamo, progettò un grande tempio a cinque navate con due torri alte 80 metri. Alla fine, fu possibile costruire solo una delle due, alta solo 50 metri. 

La cattedrale di Granada fu terminata nel 1704.

La facciata

Una delle parti più impressionanti del tempio è la sua facciata, realizzata da Alonso Cano a metà del XVII secolo. È formata da un grande arco suddiviso in tre archi minori, e rilievi raffiguranti vergini e altre figure religiose. 

Gli interni della cattedrale

Visitare la Cattedrale di Granada significa ammirare l'arte in tutte le sue varianti. Gli archi del soffitto, la pala d'altare, le colonne che separano le navate, le sculture della Cappella Maggiore, le vetrate... È davvero un piacere attraversare gli interni della Cattedrale di Granada osservandone ogni dettaglio. 

Inoltre, bisogna menzionare che all'interno della cattedrale riposano le spoglie di Alonso Cano e Mariana Pineda.

Cappelle

Una delle grandi attrazioni della Cattedrale di Granada sono le sue quindici cappelle. Molte ospitano veri tesori artistici, come opere pittoriche e scultoree di artisti locali. Tra queste, spicca la Cappella Maggiore, originariamente pensata come pantheon degli Asburgo e che oggi è dedicata ai dipinti di Alonso Cano.

Imprescindibile

La Cappella Reale è uno dei monumenti di Granada che non potete perdervi durante il vostro viaggio nella città de La Alhambra. Visitare il complesso artistico della cappella e contemplare i sepolcri di illustri personaggi storici del calibro dei Re Cattolici è un'esperienza imperdibile che non dimenticherete facilmente. 

Se volete visitare la Cattedrale e la Cappella Reale senza perdervi alcun dettaglio, potete prenotare la nostra visita guidata in italiano

Orario

Da lunedì a sabato: dalle 10:00 alle 18:30.
Domenica e festivi: dalle 15:00 alle 17:45.

Prezzo

Biglietto standard: 5 (5,70US$) (audioguida inclusa).
Studenti e persone con mobilità ridotta: 3,50 (4US$).
Minori di 12 anni: ingresso gratuito.

Trasporto

Autobus: linee 8, 21, 33, C31, C32 e C34.